Keyword Hero per scovare i dati Not Provided

Oggi vi parlo di un un Tool tanto discusso Keyword Hero.

Il tool permette di scovare i dati Not Provided. Come sappiamo questo problema è nato nel 2011 quando Google decise di occultare in Google Analytics le informazioni sui termini utilizzati nelle ricerche da utenti loggati in account Google restituendo al loro posto la dicitura Not Provided.

I termini di ricerca delle visite organiche possono essere molto preziosi per comprendere:

  1. Quali parole chiave portano maggiori contatti e conversioni
  2. Per capire le keyword negative (ovvero quelle non profittevoli ma che portano accessi)
  3. Per identificare nuove parole chiave per le vostre campagne ADV.

Keyword Hero adotta un metodo probabilistico basato su ML per incrociare i dati di Google Analytics alle keyword più probabili, applicando al contempo le informazioni reperibili da Search Console, i dati di utilizzo delle estensioni dei browser, dei software di monitoraggio ranking, e le API di Bing.

Il servizio è gratuito fino a 2000 sessioni e poi diventa a pagamento ma il costo è comunque molto contenuto.

Le informazioni che la piattaforma mette a disposizione sono molteplici e includono:

  • I dati di referral (traffico organico)
  • CTR e posizione dei link nelle serp
  • Per ogni specifica chiave, informazioni sulla effettiva posizione

Quindi, stiamo parlando di molte informazioni aggiuntive che in genere con la classica configurazione di GA non si hanno.

Una cosa ottima che il Tool fa, è quella di creare una nuova proprietà di GA senza andare ad intaccare la proprietà principale.

Ovviamente come tutti i tool, dobbiamo considerare che c’è sempre un margine di errore. Keyword Hero stesso dichiara una correttezza delle chiavi di circa 83%. Ovviamente da non avere le chiavi ad averle anche non corrette al 100% può portare a vantaggi soprattutto per i 3 punti elencati in apertura.

Ci sono solo 2 aspetti da tenere presenti:

  • Se il sito non raggiunge le 100 sessioni giornaliere organiche
  • Se gran parte del traffico è dovuto alle campagne pubblicitarie anziché al traffico organico

non si otterranno particolari benefici dal tool.