Intervista: Luca Olovrap – consulente SEO

Luca è un ragazzo molto giovane ed ogni volta che parlo con lui mi chiedo: “come fa a conoscere tutte queste cose?”. Giusto per farvi capire quanto è bravo!

Ho avuto l’occasione di conoscerlo ieri sera di fronte ad una buona cotoletta milanese e devo dire che oltre che un grande professionista è anche super simpatico.

Scopriamolo in questa bella intervista

Nome e Cognome (presentati brevemente)

Luca Olovrap, sono un appassionato di tecnologia, consulente SEO e blogger. Amo la comunicazione, il marketing e tutto ciò che è digitale. In compenso odio la vita da ufficio.

Età (puoi tranquillamente bluffare o omettere)

Sono del 1996. Ho 25 anni ma questo è l’anno dei 26… mi riterrò giovane fino a quando non compirò 30 anni.

Film preferito

Non ho un film preferito in assoluto, ma quelli che mi hanno emozionato maggiormente sono stati:

Serie TV preferita

Anche qui non ne ho una preferita in assoluto. Sin dall’adolescenza ho sempre amato The O.C. Successivamente, quelle che ho preferito sono state Breaking Bad, Dexter, Jack Ryan e La Casa Di Carta.

Canzone/album/artista preferito

In assoluto i Linkin Park. Ho avuto l’onore di sentirli dal vivo per ben due volte.

Cosa reputi veramente importante nella tua vita?

I valori. Per me sono tutto. Mi ricordano ciò che veramente conta nella vita e sono la bussola che ogni giorno mi guida nel prendere le decisioni giuste.

Che lavoro fai?

Sono un consulente SEO. Mi occupo, quindi, di ottimizzare i siti web affinché ottengano un miglior posizionamento sui motori di ricerca, come Google.

Una parte del mio lavoro consiste nell’offrire consulenza e formazione ai progetti delle persone con cui lavoro, mentre l’altra parte consiste nell’utilizzare le mie competenze per sviluppare e far crescere dei progetti personali.

Qual è stato il tuo percorso? Come sei arrivato a fare questo mestiere?

Ho avuto consapevolezza della SEO per la prima volta tra il 2015 e il 2016, quando ho fatto uno stage scolastico da Helpdeskcomputer, un negozio di riparazione di PC della mia zona.

Il titolare faceva SEO già dai primi anni 2000, e durante lo stage mi ha fatto ottimizzare il suo sito web, che già ai tempi era ben posizionato su Google.

Due anni dopo, consapevole di avere molte lacune, ho partecipato al mio primo corso SEO, DAZEROASEO, tenuto dal vivo, a Bologna, dallo Studio Samo. Ho ancora l’attestato appeso in camera mia.

Intervista: Luca Olovrap - consulente SEO - immagine 2

Successivamente ho lavorato per quasi due anni in un’agenzia, sviluppando siti web per attività locali, per poi farlo in autonomia, con partita IVA, dal 2018.

Nel frattempo lanciavo Top7Tech, blog nato dalla richiesta frequente di famigliari e amici di conoscere il prodotto elettronico che facesse al caso loro.

Realizzando siti web mi rendevo conto che molto spesso erano fini a sé stessi, non ottenevano traffico e non venivano valorizzati.  Ho abbandonato quindi la sola realizzazione di siti web e ho iniziato a offrire, nel 2020, i primi servizi di consulenza SEO.

Da quanti anni lo fai?

Lo pratico da 6 anni circa.

Per chi lavori? Hai un settore che ti piace particolarmente?

A oggi lavoro esclusivamente con due grandi e-commerce, e con qualche attività locale storica, con cui collaboro sin dall’apertura della partita IVA. Non c’è un settore in particolare che preferisco.

Al momento non accetto nuovi clienti, poiché preferisco lavorare sempre meno di 8 ore al giorno, così da dedicare il mio tempo anche ad altre attività.

Quali sono le caratteristiche che deve avere chi vuole fare il tuo mestiere?

Senza soffermarmi sulle competenze, credo che debba avere come costante la voglia di studiare e scoprire ogni giorno cose nuove.

Nel nostro lavoro non si finisce mai di imparare, e soprattutto nulla sarà mai definitivo: gli algoritmi cambiano giornalmente, e ciò che funziona oggi potrebbe non funzionare domani.

Per questo credo sia fondamentale avere sempre voglia di imparare e migliorarsi.

Hai mai pensato di lasciare tutto ed aprire un chiringuito come il milanese imbruttito?

Non ancora 😂! Penso di avere ancora tanto da imparare e soprattutto tanto da sperimentare.

Amo tutto ciò che è scalabile, quindi sono poco propenso all’apertura di eventuali attività offline, ma non si sa mai!

Raccontaci quella volta che hai sbagliato tutto

Quando sviluppo un sito web generalmente lo nascondo al pubblico e assegno in automatico il “noindex” ai motori di ricerca, indicandogli quindi di non indicizzare quel contenuto.

Per ben due volte ho messo online dei siti web lasciandoli in “noindex” per oltre un mese. Me ne sono accorto solo nel momento in cui mi sono chiesto perché nessuno li trovasse 😂…

Raccontaci quella volta che, invece, tutto è filato liscio

Quando realizzavo siti web uno dei problemi più frequenti era la creazione di contenuti testuali. Nonostante mi rendessi disponibile ad aiutare il cliente nel realizzarli, capitava che il cliente rimandasse.

Un cliente una volta ha rimandato per mesi, e poi mesi… Nonostante i miei tentativi di fissare delle chiamate per definirli insieme, non arrivavamo mai a un punto. Avevo perso le speranze dopo oltre un anno in cui il sito web era per metà terminato.

Pochi mesi dopo, invece, mi ha contattato improvvisamente, fissando una chiamata per la definizione dei contenuti. Questa volta ce l’abbiamo fatta, e dopo solo due settimane abbiamo messo online il sito web.

Quali sono gli aspetti più importanti del tuo lavoro?

Credo che, prima dell’ottimizzazione, che deriva dall’acronimo SEO (Search Engine Optimization), sia fondamentale l’analisi.

Passo gran parte delle mie giornate a fare analisi. Senza di esse non avremmo la possibilità di prendere delle decisioni: analizzare i dati, il mercato e l’algoritmo sono a mio parere gli aspetti più importanti per fare il nostro lavoro al meglio.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Nel tempo libero preferisco passare il mio tempo stando offline, con la mia ragazza e i miei amici.

Ho tante passioni, di cui alcune nate recentemente, come il softair e il biliardo. Tra di queste, delle costanti sono la crescita mentale e fisica: vado in palestra 5 volte a settimana e dedico quasi un’ora al giorno alla mia crescita mentale, meditando e studiando psicologia.

Altre passioni che ho sono la tecnologia: automobili, dispositivi elettronici, e tutto ciò che il web ci offre e la fotografia.

Ci consiglieresti 3 libri da leggere assolutamente per il tuo lavoro

Odio leggere, tant’è che non ho mai completato un libro in tutta la mia vita. In compenso, suggerisco 3 podcast da seguire che riguardano la SEO:

E 3 libri, invece, che non riguardano il lavoro?

Sempre riguardo i podcast:

Consigliaci 2 tool essenziali per il tuo mestiere

Screaming Frog e Chrome DevTools. Senza entrambi credo che potrei svolgere il mio lavoro solo per metà.

Secondo te, come si evolverà il tuo mestiere nei prossimi 5 anni?

Credo che cresceranno esponenzialmente le ricerche vocali (immagino un futuro in cui gli assistenti vocali saranno integrati in qualunque dispositivo elettronico), e che i motori di ricerca si frammenteranno sempre di più.

10 Anni fa esisteva quasi esclusivamente Google come motore di ricerca, oggi invece, oltre Google, è arrivato YouTube per i video, Amazon per i prodotti, Pinterest per le idee e via dicendo. Penso che tra 5 anni i portali di riferimento per la ricerca di informazioni saranno ancor di più, e terranno in considerazione sempre più fattori per determinare il posizionamento dei risultati di ricerca.

Per concludere, penso che la figura del consulente SEO potrà specializzarsi ulteriormente, facendo nascere consulenti dedicati all’ottimizzazione dei risultati per un singolo motore di ricerca, come quello di Amazon o YouTube.

Cosa ti auguri per il prossimo anno?

Di lanciare il mio sito web con un canale YouTube dedicato, pubblicando almeno una decina di risorse utili.

L’ultima domanda fattela tu! Come Marzullo fatti una domanda e datti una risposta (se vuoi)

Una domanda che mi pongo spesso è se sono felice. Finora, da quando ho deciso di lavorare come autonomo, mi sono sempre risposto di sì. Finché la risposta è sì, so di essere sulla strada giusta.

Mi spingo a dire che Luca è una risorsa per il mondo Digital prchè è giovane e con le idee ben chiare.

Cosa ci portiamo a casa da questa intervista:

  • Nel nostro lavoro non si finisce mai di imparare, e soprattutto nulla sarà mai definitivo: gli algoritmi cambiano giornalmente, e ciò che funziona oggi potrebbe non funzionare domani.
  • Secondo Luca, tra 5 anni i portali di riferimento per la ricerca di informazioni saranno ancor di più, e terranno in considerazione sempre più fattori per determinare il posizionamento dei risultati di ricerca.
  • La figura del consulente SEO potrà specializzarsi ulteriormente, facendo nascere consulenti dedicati all’ottimizzazione dei risultati per un singolo motore di ricerca, come quello di Amazon o YouTube.

Non mi resta che lasciarvi i contatti di Luca

Linkedin – https://www.linkedin.com/in/luca-olovrap/


Da Ottobre ripartirò con la Stagione 2 delle interviste. Ci saranno sia interviste video che le consuete interviste scritte. Se volete partecipare usate i due tasti qui di seguito!

Lascia un commento