Intervista: Gianluca Campo – Head of SEO Nucleus Agency

Gianluca l’ho conosciuto durante un corso di formazione dove spiegava l’importanza dei grafi nella SEO.

Dopo 1 anno ho fatto un colloquio per l’azienda in cui è Head of e sono stato assunto. In questi mesi ho scoperto una persona infaticabile, con una grande professionalità e molta voglia di scoprire cose nuove.

Scopriamolo assieme

Nome e Cognome (presentati brevemente)

Sono Gianluca Campo, Head of SEO & Analytics in Nucleus

Età (puoi tranquillamente bluffare o omettere)

36 anni, appena compiuti. 

Film preferito

Matrix è il primo che mi viene in mente, ha segnato la storia del cinema e rappresenta il mio genere preferito. 

Serie TV preferita

Al momento sto guardando Il racconto dell’ancella una serie distopica tratta dall’omonimo romanzo di Margaret Atwood. Mi piace molto ed è salito nelle gerarchie della mia classifica personale delle serie TV. 

Canzone/album/artista preferito

Altra domanda difficilissima a cui provo nuovamente a rispondere con la prima cosa che mi viene in mente. Per la canzone direi Enjoy the silence dei Depeche Mode, per l’album invece mi viene in mente Black CelebrationQuesti riferimenti mi hanno segnato, ma amo la musica elettronica in generale dunque potrei citare non so quanti altri sottogeneri lontani dal synth pop. 

Cosa reputi veramente importante nella tua vita?

Forse la cosa che ritengo più importante è fare tutti i giorni ciò che desidero, soprattutto in ambito lavorativo. Fare di una passione un lavoro è un obiettivo che fortunatamente ho già raggiunto grazie alla SEO e che spero di mantenere nel tempo


Ora veniamo al lavoro

Che lavoro fai?

Head of SEO & Analytics, la cosa più bella di queste discipline sono i dati e la perenne necessità di studiare e indagarne le novità. 

Qual è stato il tuo percorso? Come sei arrivata a fare questo mestiere?

Durante gli studi universitari ho partecipato ad uno scambio internazionale presso una agenzia di viaggi online ad Atene dove mi sono avvicinato al web marketing.

Dopo varie deviazioni sono tornato a fare web marketing e non l’ho più lasciato. In particolare, ho scoperto piano piano che la SEO era la disciplina per me più interessante da approfondire e ho cominciato dunque a studiare, sperimentare e cercare delle opportunità lavorative che mi permettessero di farne un lavoro a tempo pieno. E’ così che sono finito nell’allora SEMS, una delle agenzie SEO più importanti e prestigiose d’Italia, e non ho smesso più

Da quanti anni lo fai?

Una decina di anni, mese più mese meno.

Per chi lavori? Hai un settore che ti piace particolarmente?

Non ho particolari preferenze. Una delle cose che mi piace più di Nucleus – l’agenzia attuale in cui lavoro – è proprio la possibilità di poter lavorare con siti di ogni tipo, e dunque spremere le meningi su casi differenti con loro peculiarità. 

Quali sono le caratteristiche che deve avere chi vuole fare il tuo mestiere?

La curiosità è probabilmente la principale caratteristica necessaria per approfondire SEO e Web Analytics. Molto utili poi la precisione e l’organizzazione che facilitano il lavoro day by day. Le competenze sono necessarie ma si apprendono, basta rimboccarsi le mani.   

Hai mai pensato di lasciare tutto ed aprire un chiringuito come il milanese imbruttito?

Uhm no, mi piace quello che faccio e non sono un amante assoluto del mare, posso anche farne a meno 🙂 

Raccontaci quella volta che hai sbagliato tutto

Ricordo di un progetto SEO in cui avevo forzato la mano provando a tutti i costi alcune cose che alla fine non hanno portato valore. Il progetto ha comunque portato buoni risultati perché altre cose hanno più compensato i possibili effetti negativi. Ho imparato ad essere meno ostinato e a pesare meglio opportunità e rischi. In generale, ritengo che gli errori siano una componente del nostro lavoro perché la SEO per molti aspetti non è una scienza esatta. Per questa ragione, contemplare gli errori e valutarne i rischi è molto importante.

Raccontaci quella volta che, invece, tutto è filato liscio

Le cose molto spesso filano liscio quindi non saprei trovare un caso in particolare 🙂 

Quali sono gli aspetti più importanti del tuo lavoro

Dico spesso che la cosa forse più importante sia il chiedersi il perché delle cose. A questo proposito, un approccio interessante di cui leggevo ultimamente è quello dei 5 perché: dopo essersi dati risposta ad un primo perché, si prosegue chiedendosi nuovamente il perché della prima risposta e così via fino a trovare la risposta che spiega tutto

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Leggere e imparare qualcosa di nuovo. 

Ci consiglieresti 3 libri da leggere assolutamente per il tuo lavoro

Non sono molto aggiornato sui libri verticali della SEO perché la maggior parte della mia formazione professionale attuale è basata su blog, social e documentazione tecnica.

Ricordo però con piacere le ore passate a leggere libri come SEO e SEM. Guida avanzata al web marketing di Marco Maltraversi. La SEO inoltre è multidisciplinare per natura – per questo la adoro –  dunque consiglierei anche Architettura dell’informazione di Peter Morville, mentre per la Web Analytics un manuale che suggerisco a chiunque è Practical Google Analytics and Google Tag Manager for Developers di Jonathan Weber. 

E 3 libri, invece, che non riguardano il lavoro?

  • Pensieri lenti e veloci di Daniel Kahneman (saggio che mi ha fatto cambiare idea sulla nozione di agente razionale in economia)
  • Incontro con Rama di Arthur Clarke (romanzo sci fi, uno dei più importanti del genere)
  • L’ultimo orizzonte di Amedeo Balbi (saggio sulla cosmologia in cui ho imparato nozioni sullo studio dell’universo)  

Consigliaci 2 tool essenziali per il tuo mestiere

Google Chrome – o qualsiasi browser di cui si conosca a menadito il funzionamento – e Google Search Console. Con questi due potrei anche fare a meno di tool più blasonati ma a pagamento come Screaming Frog. Aggiungo Python, se vogliamo definirlo un tool, che consente di fare praticamente qualunque cosa a costi nulli o ridotti 🙂 

Secondo te, come si evolverà il tuo mestiere nei prossimi 5 anni?

Ormai suona banale. Automazione e intelligenza artificiale prendono piede ovunque: è impossibile pensare che il nostro lavoro non ne sia impattato, lo è già. Dunque il nostro mestiere dovrà considerare e capire in modo più approfondito questi aspetti per non restare al palo. 

Cosa ti auguri per il prossimo anno?

Di aiutare l’agenzia per cui lavoro e quindi i colleghi a crescere e imparare ogni giorno qualcosa di nuovo. 

L’ultima domanda fattela tu! Come Marzullo fatti una domanda e datti una risposta (se vuoi)

Cosa auguri al tuo settore per il 2022? Di crescere come comunità in ottica di coopetizione: competizione sì, ma anche cooperazione aumentando lo scambio di conoscenza ad ogni livello senza particolari ritrosie. 

Come vi avevo detto in apertura, Gianluca è un curioso, ama ciò che fa e ci mette l’anima.

Cosa ci portiamo a casa da questa intervista:

  • La cosa più bella di queste discipline (SEO e Analytics) sono i dati e la perenne necessità di studiare e indagarne le novità. 
  • La curiosità è probabilmente la principale caratteristica necessaria per approfondire SEO e Web Analytics. Le competenze sono necessarie ma si apprendono, basta rimboccarsi le mani.
  • Chiedersi il perché delle cose. Un approccio interessante di cui leggevo ultimamente è quello dei 5 perché: dopo essersi dati risposta ad un primo perché, si prosegue chiedendosi nuovamente il perché della prima risposta e così via fino a trovare la risposta che spiega tutto. 

Gianluca ha un blog, dove condivide spesso informazioni sul mondo SEO https://www.gianlucacampo.com/

Vi consiglio di seguire il suo profilo linkedin https://www.linkedin.com/in/gianlucacampo/